psicoterapia-brescia.it

Dr. Tomaso Regazzoli
Medico Psicoterapeuta

Via Guido Lonati, 4 - 25123 Brescia
tel. studio 030 3365080 - cell. 328 8425119
e-mail: regazzoli@psicoterapia-brescia.it
P. IVA 00671370179

 
Dr. Tomaso Regazzoli - medico psicoterapeuta - Esperienze e metodi - www.psicoterapia-brescia.it

ESPERIENZE E METODI

 

In seguito alla mia formazione, a seconda della situazione della persona, posso ottimizzare il trattamento terapeutico con il ricorso a:

  • Psicosintesi: questo grande capitolo della psicoterapia del profondo racchiude in se innumerevoli metodi di azione terapeutica, a cominciare da tecniche antichissime (la Rosa, Identificazione e disidentificazione), fino a quelle più moderne come la Terapia Immaginativa, il Rêve Eveillé, l'Ipnosi, il Training Psicosomatico, la Meditazione, l'Interpretazione dei sogni... tutto allo scopo di sviluppare e consolidare gli aspetti positivi e validi di quel paziente per aiutarlo a contenere e sanare le sue difficoltà; in generale ho sempre trovato la Psicosintesi (che per sua definizione è Terapeutica) metodo eclettico ed efficace, che ho applicato positivamente in numerose situazioni, come per esempio sindrome abbandonica, attacchi di panico, fobie, disturbi depressivi, psicosomatosi, problemi sessuali, obesità...

  • Training Autogeno: semplice metodo che permette di realizzare, tramite un allenamento al rilassamento del corpo, una diminuzione della tensione emotiva, modificazioni delle funzioni vegetative, nonché una presa di coscienza e una maggiore sicurezza in se stessi, determinata dallo svilupparsi in modo autogeno di quei cambiamenti fisici che si ottengono con sempre maggiore evidenza. Con questa tecnica, considerata per la sua efficacia e completezza una psicoterapia breve, ho trattato favorevolmente innumerevoli casi di disturbi del sonno, ansia, nevrosi, psicosomatosi, disturbi di concentrazione; come psicologo dello sport l'ho applicata con successo nel perfezionamento del gesto atletico e nel raccoglimento pre-gara con ottimi effetti su una popolazione di atleti piuttosto vasta, comprendente anche i P.O. (probabili olimpici).

  • Ipnosi clinica: ancora avvolta da un alone di mistero per i suoi effetti sulla mente (più supposti che reali) essa è, come diceva Bernheim, un particolare stato psichico che potenzia la suscettibilità alla suggestione. Può essere usata per molteplici scopi (anche divertimento!). Nella mia pratica terapeutica faccio uso di una forma prevalentemente delicata, per somministrare una terapia immaginativa o un Rève; l'efficacia nell'abbandono di fumo o sostanze in genere è sempre correlato alla reale disponibilità del paziente, sul quale peraltro si possono raggiungere notevoli effetti.

  • Tecniche psicanalitiche: questo tipo di sedute, in genere 2 a settimana (ma oggigiorno molto variabili come frequenza), permette di trattare, fra l’altro, pazienti che richiedono un certo rispetto dei propri tempi, persone timide che non si sentono di parlare in faccia al terapeuta o che ritengono gli argomenti di cui trattare difficilmente confessabili, soggetti tendenti a stabilire rapporti di potere o di seduzione nei riguardi del prossimo e quindi anche del terapeuta: prevede tempi relativamente lunghi, dovendosi attendere l’esprimersi del paziente.

Per quanto riguarda i medicamenti in genere, seguo il principio del “prima di tutto non nuocere”, per cui preferisco ove possibile far uso di prodotti naturali, come i Fiori di Bach o rimedi di Omotossicologia, o comunque di farmaci non forti laddove i disturbi psichici dei pazienti lo consentano, per migliorare le cure. Riservo, per tempi il più possibile contenuti e nella minima quantità sufficiente a dare un senso alla psicoterapia, i cosiddetti psicofarmaci.

- HOME PAGE -